lunedì 3 febbraio 2014

tempo per noi mamme

ho sempre pensato che ogni donna mamma, deve avere un proprio spazio..ora da quando mattia ha iniziato l asilo di spazi fortunatamente per me ne ho davvero tanti, complice il fatto che il mio lavoro mi da anche l opportunita' di starmene tranquilla negli orari che amoruccio lavora e il bimbo e' all asilo.
come ora e' lunedi' e me ne sto beatamente sul divano a scrivervi con una tazza fumante di caffe' caldo che aspetta d essere sorseggiato, la tivvu' che mi fa da sottofondo..
ricordo che quando mattia era a casa cn me e ce l avevo quasi 24 ore al giorno, cercavo un mio piccolo spazio..ecco che mi fiondavo sotto la doccia e ci restavo almeno minimo mezzora..sprecavo piu' acqua calda io che le lavatrici che andavo a ruota quasi 24 ore..come quando chiedevo un piacere a mia sorella di tenermi il pupo agitato e per fare la spesa ci mettevo quasi il doppio del tempo che ci voleva.
credo che ogni donna abbia il diritto di avere il proprio spazio..c''e' chi lo ritrova nello sport e ci si iscrive a corsi di yoga, acquagin o semplicemente a un corso di cucito.
c'e' chi ha la fortuna che il figlio va a letto presto e si fionda a letto a leggersi un libro..
oppure ci sono quelle che come me hanno la fortuna di avere la giornata libera mentre il marito, compagno se ne sta al lavoro e il bimbetto o bmbetta beatamente all asilo.
dio che pace...
e' per questo credo che il mio blog..ha preso un impennata di visite e di amicizie nuove..
ritornando al discorso..ogni donna ha il diritto di avere un proprio spazio ogni giorno...amo mattia mio figlio mi manca quando non c'e' , ma il bisogno di starmene ogni giorno mezzora solo mia e' parte fondamentale della mia vita..
sbaglio?

a voi la parola mamme.

16 commenti:

  1. Io con 2 figli e un lavoro riesco a ritagliarmi pochi spazi (a parte in questo periodo che posso stare un po' di giorni a casa dal lavoro): anche per me il mio blog è la mia valvola di sfogo! Insieme alle docce lunghissime naturalmente! ^_^

    RispondiElimina
  2. credo che la doccia sia il rifugio di noi "peccatrici" ^__^
    Scherzo!

    Cara Annina. Il mio bimbo arriva dopo due aborti spontanei, una gravidanza extrauterina e un sacco di altre rogne.
    Tutti i bimbi sono preziosi però io mi sento sempre grata per questo dono meraviglioso che ho ricevuto.

    Però quelle volte che se ne va a spasso col papà (rare) e mi lasciano da sola un'oretta a guardarmi un episodio delle mie serie preferite... bene, in quel momento mi sento in pace con il mondo!

    E no, non mi sento in colpa... perchè è sacrosanto ritagliarsi un po' di tempo per sè stessi.

    Ci fa essere mamme migliori, giusto?

    Io l'ho pure messo tra i miei buoni propositi per il 2014 (essere una mamma migliore, intendo)

    RispondiElimina
  3. E' importante avere dei momenti ns, per rigenerarsi, per fare delle cose che ci piacciono e anche....x non fare niente!

    RispondiElimina
  4. Oh Annina...sai come la penso...fai bene, ad aver cene tempo per noi :D
    darling

    RispondiElimina
  5. Mi sembra giustissimo.
    E così, tanto per ribadire il concetto, venerdì sera abbiamo mollato LG a dormire dai nonni e io e il maritozzo siamo andati al cinema...Sai che non ricordo più quand'era stata l'ultima volta?

    La prossima volta mollo anche il marito e ci vado da sola al cinema, a vedere un bel drammone d'amore strappalacrime!

    RispondiElimina
  6. La penso come te! Non avendo potuto contare MAI sulla famiglia per tenermi il bambino, ho trovato la mia dimensione nello sport, andando in palestra staccavo il cervello. Lasciavo il figlio col marito quell'oretta e me la godevo solo per me stessa, è stato necessario perchè ero quasi esaurita, certo, sono casalinga quindi per me non esisteva interazione con altri adulti, sempre dietro a lui, parco passeggiate giochi, letture, e io??? Quando dormiva approfittavo per farmi i miei thè, letture, scrivevo, ma il tempo era poco, mezz'ora massimo, perchè mentre lui dormiva c'erano anche le faccende accumulate tipo piatti da fare, stiraggio, eccetera. Ora lui va all'asilo e anche per me le cose sono migliorate, la palestra però è diventata droga, sport, endorfine, chiacchiere con altri adulti che non siano mio marito, il paradiso. Certo tra qualche mese dovrò ricominciare tutto daccapo ma sono pronta, so come funziona e proverò a ritagliarmi anche quindici minuti per me in bagno, per dire.

    RispondiElimina
  7. E' per questo che ricordo i primi 3 anni di vita di mio figlio come una perenne apnea... non ho avuto un momento di sosta! no, è decisamente disumano

    RispondiElimina
  8. Io di spazio per me stessa ne ho davvero molto poco e, in generale, è iper concentrato in quelle due misere ore che pupo sonnecchia... ma non sono sempre così fortunata. E mi sento pure un sacco in colpa a volte....

    RispondiElimina
  9. Non sbagli affatto, ma ritagliarsi spazi e' sempre difficilissimo. A volte io non riesco e mi sembra di rincorrere il tempo.
    Passerà, mi dico e forse lo rimpinguerò.
    Raffaella

    RispondiElimina
  10. Annina, voglio fare il tuo stesso lavoro!!!!

    Scherzo (ma mica tanto, ehehehe), fai benissimo e sono d'accordo con te. Per me ritagliarmi degli spazi è quasi impossibile, se non chiedendo un ulteriore mano ai nonni. A volte mi sembra di vivere in giornate decurtate, cioè, non è vero che sono di 24 ore, non è possibile, sono meno!
    E' un periodo difficile....sono sicura che in primavera andrà meglio :)
    Baci

    RispondiElimina
  11. LO spazio per me è sono le ore d'ufficio...e ho detto tutto!
    Quando riesco a prendere mezza giornata o una serata per fare sport con mio marito, mi sento in paradiso però ho anche tanti sensi di colpa. Hai ragione tu e fai benissimo!!!!

    RispondiElimina
  12. Io non vedo l'ora che piccoletto se ne va al nido, ma manca ancora molto...in questo momento ho estremo bisogno dei miei spazi, e allattando non posso nemmeno lasciarlo....aiutoooo...manco la doccia ce la fa!!

    RispondiElimina
  13. Come sempre sono d'accordo con te : una mamma non smette di essere donna nè di essere un essere umano con i SUOI gusti, interessi e bisogni personali, che è giusto non abbandoni perchè non è il sacrifiio di ogni cosa in nom del figlio a fare una buona mamma.
    Sono figlia di una mamma che si è sempre vantanta di aver rinunciato a tutto dopo la nascita delle figlie, che ha sempre parlato in maniera sprezzante delle altre donne che vedeva trovarsi per prendere il caffè la bar e fare 4 chiacchiere, ...però cara Annina, i momenti di rabbia dove veniva fuori tutto il raconre che ci addossava per la sua scelta li sappiamo solo noi. Si vedeva che era infelice, altrochè, e io personalmente mi sono sempre sentita in colpa per questo, quando ero ragazzina ho cercato più volte di aiutarla(per quello che potevo ovviamente, quindi non molto) spronandola a riprendere degli interessi e mostrandomi disponibile ad aiutarla di più in casa per questo, ma ormai si era fossilizzata nella sua idea " se un giorno non pulisco perfettamente il pavimento sono una cattiva donna e tutti mi criticheranno e mi odieranno" che è stato impossibile farle cambiare strada,
    E oggi è sempre peggio, perchè invecchiando certi difetti peggiorano e io, che nonostante non abbia la casa come unico interesse non sono certo una "spurchignuna" come mi chiama lei, ne pago ancora le conseguenze visto che purtroppo sono costretta a viverci insieme.Non sono sempre con lo straccio e il ferro in mano, QUINDI....
    A volte mi fa vermanete pena per essersi ridotta così.
    Ricordati che una mamma serena fa un figlio sereno, e una mamma non può essere serena senza i suoi spazi.

    RispondiElimina
  14. lo spazio tutto per sè! direi che è essenziale!

    RispondiElimina
  15. Fondamentale lo spazio per se, non solo per noi ma anche per loro, ci serve per ricaricare e dedicarci a loro con più voglia e attenzione. I nostri figli hanno bisogno di famiglie felici.

    RispondiElimina
  16. Per forza, sennò si diventa matte!

    RispondiElimina

attenzione : Ho tolto i captcha, fallo anche tu!!