sabato 21 settembre 2013

settimana difficile, complice l asilo.

E' stata una settimana difficile direi quanto la prima..mattia da quando fa il prolungato ossia ha iniziato a dormire li' comincia appena torna a casa di capricci e fastidi..il bimbo ha sonno c'e' poco da fa.
la maestra dice che il bimbo collabora e' tranquillo e riesce facilmente a  prendere sonno, questo e' un vantaggio dal primo giorno che avra' dormito 50 minuti
l unica nota negativa e' che poi subisco tutto io..nel senso che mattia appena mi vede che lo vado a prendere mi salta al collo piangendo -.- dicono sia una sorta di sfogo..il bimbo piange sta buttando fuori tutta la tensione accumulata...gli fara' bene? gli fara' male?
fatto sta che gia' venerdi' ero partita in quinta a dire alla maestra che se mattia alla sera mia faceva capricci al lunedi' me lo sarei ripresa all una..invece il piccolo e' stato tranquillo..tutta la sera.

mi sento sfinita emotivamente non so se sto facendo la cosa buona o sbagliata.
so che per mattia andare all asilo e' una vera tortura, per quanto mi possano dire le maestre che se la sta cavando egregemente..io da quel che vedo e' un bimbo ancora insicuro.
vorrei aver la palla di cristallo per poter vedere il futuro ..si abituera' e quanto ci vorra'..?

ultimamente lo sto portando piu' fuori possibile e lo sto osservando standogli non troppo vicino..mattia e' un bimbo stra timido si avvicina pochissimo agli altri bimbi perche' ha timore..mi chiede la mano perche' lo accompagni vicino a qualcosa che gli piace..
non fa gruppo per questo ...quindi collegante l analisi che ho fatto a mio figlio, chiamiamola cosi' sono arrivata alla conclusione che mattia non gli piace l asilo oltre perche' gli manco perche' si sente insicuro..

non so come devo comportarmi...davvero sono sotto stress in questi giorni.

14 commenti:

  1. Valentina ha anche paura degli altri bimbi...asilo penso che sia un modo per aiutare i nostri amori a crescere...sicuri....forza poi mi ici di Llunedì

    RispondiElimina
  2. E' normale che sente la tua mancanza, ma stare con i bimbi non può che fargli bene se è timido e insicuro.
    Devi avere pazienza...

    RispondiElimina
  3. Concordo con quanto sopra ma capisco pure la tua confusione. Il passaggio dell'asilo e'molto delicato, e' il primo vero distacco se le maestre dicono che sta reagendo bene, io gli crederei,e' il loro lavoro e di casi ne avranno visti tanti, però se capisci che per ora il tempo prolungato e' troppo, se puoi, fagli fare fino al pranzo ed aumenti piano piano. Di sicuro si abituerà presto e l'asilo diventerà una bella esperienza, aiutandolo anche a superare la timidezza. Comunque la maestra di mio figlio mi ha detto che fino ai 4 anni più o meno, i bambini tendono a giocare soli, magari fianco a fianco con altri bambini ma ognuno per conto suo. Il gioco di gruppo ( e per loro gruppo vuol dire anche due solamente) e' l'obiettivo che ci si prefigge per il primo anno d'asilo. Facci sapere come sta andando.

    RispondiElimina
  4. Le maestre del nido dove vanno i miei bimbi mi mandano le foto su wathsup :-) quando vado a prenderli li vedo dal vetro e li sento.... Spesso ridere e comunque giocare. Lele appena mi vede piange per qualche minuto, si sfoga... Ma sono tranquilla che stanno bene... Anche perché Giulia non ci andrebbe manco morta se non le piacesse (come fa dai miei suoceri). Io gli faccio sentire che sono serena a portarli e glielo faccio passare come un premio, sono sempre sorridente quando li saluto. Loro sentono anche se non parli....

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  6. Non ama l'asilo perché al momento si sente in un posto estraneo, diverso dal suo solito, con tanti bambini cui non si sarebbe avvicinato se tu non lo avessi portato lì. Credo che abbia solo bisogno di tempo.

    RispondiElimina
  7. Coraggio.
    Datevi tempo, tempo per tutti e due.
    Fidati delle maestre e vedrai che pure lui lo sentirà.
    Domani è per noi il quarto giorno di scuola materna, ti capisco,
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Ma perché non ne parli col tuo pediatra ?
    Vedrai che saprà rassicurati, se è così timido forse l' asilo è proprio quello di cui ha bisogno. Imparare a relazionarsi, crescendo poco alla volta, trovare il suo spazio da condividere con altri bimbi. Io ero estremamente timida e chiusa e il non andare all' asilo sicuramente non mi ha giovato .
    Al massimo se ti è possibile riduci l' orario ma non toglierlo dalla materna perché altrimenti quando andrà a scuola avrà veramente dei problemi.

    RispondiElimina
  9. stai su, stai su! E' normale che tu ti senta da schifo. quale mamma non lo è la prima volta che si distacca? E può darsi che per lui il nido sia una sfida, ma vuoi mettere la sicurezza e la forza che ne acquisirà? sfuggire alle paura non fa crescere,affrontarle si. E ci sei tu, li vicino a dargli forza al suo rientro. Non dico che sia una passeggiata, anzi! ma siete due forti! vedrai che migliorerà!

    RispondiElimina
  10. X tutte...:
    ragazze non ho mai detto che voglio mollare, o che mio figlio me lo riprendo per le mezzoggiorno, gia' pensato e voluto questa scelta.
    sono in un momento un particolare e mi faccio tremila paranoie..
    credo che sara' solo per un periodo, poi tornero' l annina di sempre:)
    grazie mille per darmi forza :)))

    RispondiElimina
  11. Vai tranquilla!!Anche io ero un po' orsa e qualche volta sono scappata dall'asilo...Ma non me l'hanno mai data vinta...Poi è migliorata la cosa...ma tendenzialmente rimango timida e mi faccio violenza tutt'ora tutte le volte che devo affrontare qualcosa lontana da casa...è carattere!!Mi è servito tanto avere una mamma che non ha assecondato troppo la mia natura...sarei un'asociale oggi!!Com'è andata nel we? e Oggi?

    RispondiElimina
  12. Se Mattia ha davvero questo carattere l'eserienza dell'asilo non potrà fargli che bene, dato che imparerà a rapportarsi con altri bambini e altre persone senza il filtro della mamma, e quindi acquisterà sicurezza in sé stesso e fiducia negli altri.
    Coraggio Annina ce la farete!

    RispondiElimina
  13. Ti ho scritto nel post precedente, dopo essermi letta gli ultimi tre... secondo me la cosa importante è darsi un tempo e osservare con neutralità come vanno le cose. Datevi il tempo di digerire i nuovi ritmi e di far emergere i veri frutti: ora è un momento difficile, è normale che lo sia, ma vedrai che lui ti stupirà! Dobbiamo credere fortemente nella capacità dei nostri cuccioli di far emergere nuove risorse in loro :)

    RispondiElimina
  14. si isa, ti ho letta...per fortuna mi esce quando qualcuno commenta :)
    e' vero dobbiamo aver fiducia...non vedo l ora di scrivere che amattia piace andare all asilo e che mi saluta con un sorrisone al mattino

    RispondiElimina

attenzione : Ho tolto i captcha, fallo anche tu!!