lunedì 22 aprile 2013

farmaci ai bimbi consigli e sconsigli..

non e' stata una settimana di quelle da mettere sul blog, diciamo che quello che sto per scrivere potrebbe sembrare un dibattitto tra chi e' pro rimedi della nonna e chi detesta ogni tipo di fai da te e si affida alla farmacia di turno.
mattia fortunatamente si e' sempre ammalato poco, quindi mi sono posta poco il problema del cosa fare, ma questa settimana mi ha fatto nascere il problema.
il nasino che cola la tossina che lo disturbava la notte accidenti non sapevo che pesci pigliare...ho chiamato la pediatra all iniuzio della malattia e senza pensarci troppo mi ha prescritto un sciroppo per tosse...leggendo su internet ho letto pero' che e' controindicato ai bimbi al di sotto dei due anni, e' vero che mattia a qualche mese in piu' ma cosa vuoi che cambia da un mese all altro?? quindi  il dubbio mi e' venuto, cosi' ho chiamato il reparto di pediatria dell ospedale della mia zona e ho chiesto consigli li'..
la pediatra che mi ha risposto molto genitile mi ha detto che in effetti il farmaco e' un po' controindicato e che la cosa migliore e' dare del latte caldo e miele poi fare dei bagni caldi al bimbo o usare sciroppini omeopatici ..
ho messo in atto il metodo classico rimnedi della nonna e devo ammettere che ha funzionato.
se ascoltavo la mia amica a quest ora avrei dato dosi massiccie di antibiotico a mattia...a una forte ammirazione per quei pediatri che ti danno l impossibile, imbottiscono i bimbi con farmaci che non si sa neppure quali danno possano dare e' gia' tanto che al mio bimbo abbia dato la tachipirina.
sno dell idea che le malattie come il raffreddore la tosse una febbricciola vadano lasciati sfogare...
lo sciroppo che ha prescritto a mattia e ancora scritto nell agenda, avrei voglia di sentire qualche altro pediatra vediamo un po' quanto cambiano opinione..


voi cosa ne pensate?? rimedi della nonna o pro medicianali?

20 commenti:

  1. Dipende, le medicine vanno usate solo quando ce n'è bisogno e non come caramelle
    Ma quando serve vanno usate è ovvio.
    Ci sono casi particolari in cui non si può fare senza antibiotico o si rischia di aggravarsi, a volte iniziare tardi una terapia può causare danno
    direi di rivolgersi sempre ad un medico di fiducia quando si sta male e non si conosce il disturbo da curare

    ma hai chiesto alla pediatra o ad un amica?

    per le medicine affidati sempre ad un medico
    e occhio ... a volte anche i rimedi della nonna non sono il massimo (c'è chi ha scottato le orecchie ai bimbi per mettere olio caldo nell'orecchio ecc ecc)


    =D

    Concordo sul fatto che se si tratta solo di un po' di raffreddore, latte caldo e miele, aereosol e bagnetti caldi (io aggiungo sale grosso iodato) fanno sicuramente bene e possono essere sufficienti se la febbre bassa
    spero che Mattia ora sia di nuovo in forma ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no che a a un amica alla pediatra..mica son scema ;)
      solo che la mia pediatra ha la mania di darti medicine, prima senza vedere il bimbo e secondo come fossero caramelle..
      il discorso della mia amica e' piu' complesso, nel senso che tratta il figlio come fosse cavia per le ricerche scientifiche non come spiegartelo ç_ç

      Elimina
  2. Lascialo li segnato e non comprarlo mai!!!! Non so che sciroppo sia, ma tanto fa lo stesso, tutti i fluidificanti e i mucolitici per me possono smettere di produrli. Quando per sbaglio, GRAVE SBAGLIO, li ho dati a mio figlio, per uscire dal raffreddore e tosse ci è voluto il triplo del tempo. Non scherzo. In genere uso rimedi naturali e semplici, quando la cosa si fa un pò più seria un pò di tachi per alleviare il fastidio e purtroppo, in alcuni casi, è servito l'antibiotico. Ma sciroppi mai più!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco perche' nn volevo darglielo avevo il terrore che succeddesse la stessa cosa successa a te..l avevo letto su internet infatti poi ho ascoltato un altro pediatra.

      Elimina
  3. Sam mio si è ammalato talmente poco giusto un paio di raffreddori e abbiamo usato sciroppo omeopatico, preferisco evitare medicinali quando si può ma bisogna comunque stare attenti a non sottovalutare il problema per evitare che un raffreddore si tramuti in bronchite .
    La giusta via di mezzo insomma.

    RispondiElimina
  4. Sono d'accordo con te. Ci sono rimediblandi per tenere queste cose sotto controllo tant'è che in presenza di febbre si aspettano almeno 48 ore prima di somministrare antibiotici. il mio ped non è d'accordo a bombardarli di robaccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pr fortuna allora esistono pediatri come il tuo..

      Elimina
  5. Per problemi di questo tipo io ricorrerei ai rimedi della nonna. Solo per questioni più gravi mi affiderei ai farmaci.

    RispondiElimina
  6. io sono per i rimedi della nonna fino alla soglia del molto grave. E allora intosto! sono contro l'uso indiscriminato dei farmaci, soprattutto nel caso di antibiotici: si scatenano solo le resistenze!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gia' c'e' chi strabusa, ohi si dice cosi??haha

      Elimina
  7. concordo pienamente con quello che hai fatto tu. io sono per pochissime medicine e solo se indispensabili, sia per i bambini che per me. tra l'altro credo che un organismo che impari a viversi piccole defaillaces si rafforzi e come te penso che certi malanni vadano lasciati "sfogare"!
    in merito agli sciroppi fluidificanti non li dò mai. sia il pediatra che mio padre, medico, concordano sul fatto che siano inutili e rovinano lo stomaco, per cui il vecchio rimedio del bere molto è quello che uso di più!
    c'è una mia amica che ha il figlio con la tosse da dicembre e lei è da dicembre che gli somministra cicli di antibiotico....io mi sentirei male. credo che spesso siano le nostre ansie ad essere più forti dei malanni dei nostri figli!!!
    un abbraccio, serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si anche un amica mia ha la fissa dei medicinali...li usa come fossero mentine, non aggiungo altro

      Elimina
  8. Io per il raffreddore e tosse vado di aerosol con fisiologica e al massimo sciroppo omeopatico. Anche il mio piccolo ha avuto febbre e brutta tosse per tutta la settimana:-((

    RispondiElimina
  9. Come Sta Mattia??
    Io non ho bimbi,ma ho il Tato e tante amiche mamme...finchè ci si fa rimedi della nonna,soffumi con vicks o bicarbonato per aprire,argotone e medicine se proprio non passa...Poche amiche si buttano sull'omeopatia...ma credo che dipenda dal pediatra...

    RispondiElimina
  10. La mia nonna farmacista diceva sempre che le medicine fanno male!

    RispondiElimina
  11. Ciao!
    sono Sara e mi occupo di comunicazione online, riesci a comunicarmi un tuo riferimento e-mail? Ho bisogno di contattarti.
    Grazie (mail to: spark3.0staff@gmail.com)
    Blog: sparktrepuntozero.wordpress.com

    RispondiElimina
  12. Ciao, io la penso esattamente come te: pochissime medicine e solo dopo qualche giorno di sfogo e osservazione.
    Certi genitori si fanno venire l'ansia da malattia, e credendo di far guarire più in fretta i figli, li imbottiscono di medicine. Secondo me si ottiene l'effetto contrario!

    RispondiElimina

attenzione : Ho tolto i captcha, fallo anche tu!!