domenica 3 giugno 2012

quando i soldi scarseggiano maledetta crisi..

sono arcistufa di questa crisi...ieri siamo stai a vedere la cameretta per il piccolo risultato e' uscito un preventivo di 2,500 euro si lo so e' assai..ma dobbiamo per forza di cose farla su misura primo perche' abbiamo il maledetto tetto basso il mio appartamento e' tutto mansardato e quindi le misure standard di altezza degli armadi non coincidono con il nostro,  secondo la stanza che andremo a mettere il mobilio e' piccola e fatta male quindi per farci stare tutta la cameretta dobbiamo farla su misura.
ecco qua risultato del prezzo..ma come dal titolo questa maledetta crisi che non vuole mai finire non ci aiuta per5 niente nei nostri guadagni e quindi vedo sempre piu' in lontananza l arrivo della camera.
il mio lui non riesce piu' alavorare di sabato non c'e' abbastanza lavoro il mio invece non mi da la possibilita' di fare molte ore e essendo in proprio non c'e' questo gran guadagno ultimamente.
ce  lo con l' euro ce lo con lo stato che non mi da la possibilita' di portare mio figlio tutti i giorni al nido i prezzi sono altissimi  ce lo con la cara vita .
primo punto, il nido perche' costa cosi' tanto? ieri per posta mi e' arrivisato la pubblicita' di un piccolo asilo privato qui nella mia zona provo andare a vedere so che li' si possono mandare i bimbi anche solo qualche giorno a settimana a me andrebbe bene sicuramente il prezzo e' inferiore di un mese intero..potrebbe appunto perche' questo e' da vedere..
i prezzi di quelli comunali sono una vera follia e io non ci sto dentro..se porto mio figlio vale a dire che vivo con meta' stipendio del mio lui e  di chiedere soldi in giro non mi va..se non avessi il mutuo sarebbe un altro paio di maniche ma c'e' ora come ora e bisogna farne il calcolo...
 come scritto sopra ho almeno questa opzione, portare il piccolo solo qualche giorno a settimana vediamo..comunque la gente fa presto a dirmi portalo al nido che poi sta cn gli altri bambini impara di qua e di la'...si vero ma bisogna anche fare bene i calcoli e poi scusate come la maestra insegna al piccolo a mangiare da solo non puo' falro anche la mamma ? come il piccolo gioca cn gli altri bimbi , la mamma non lo puo' portare al parco tutti i giorni e li giocherebbe cn gli altri piccoli della sua eta'.?? non e' la stessa cosa.
lo so che le maestre sanno fare il loro lavoro ma credo che anche io che sono mamma posso educare mio figlio se posso mandarlo bene altrimenti rimane a casa cn me..e quando sara' l ora della materna mattia andra' come tutti i suoi coetanei...

28 commenti:

  1. Anna, i bambini fino a 3 anni non hanno capacita' di socializzare...il nido serve solo per dare la possibilita' alle mamme di lavorare ma nella gran parte dei casi meta' dello stipendio serve a loro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sivia alcuni dicono il contrario che serve per socializziare etc non si capisce chi abbia ragione..mah

      Elimina
  2. Concordo con Silvia, il nido credo sia una possibilità di vita "più semplice" per le donne che lavorano 8 ore al giorno e non hanno nessun aiuto che possa occuparsi dei figli. Mia madre era casalinga e ha cresciuto a casa sia me che mia sorella mandandoci solamente alla materna. Ci portava al parco e giocavamo con le vicine di casa (anche loro figlie di casalinghe) e siam venute su bene e socializzando! Io credo che manderò la piccola solo alla materna, ho fa fortuna di avere sia mia suocera che i miei genitori a casa e se posso evitare malattie di ogni genere che si prendono al nido rimandandole al periodo materna, tanto meglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e' un po' diverso pero' tu hai la suocera io mi devo organizzare e portarmelo al lavoro ok che c'e' mia madre ma la maggior parte del tempo mi chiama..

      Elimina
  3. Anna non ascoltare quello che dice la gente, che ne sanno loro dei fatti tuoi? dovrebbero solo tapparsi la bocca.
    Purtroppo la crisi investe tutti. In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e' vero ma purtroppo c'e' sempre quello che ti vuole insegnare la vita..basta tappparsi la bocca forse hai ragione..

      Elimina
  4. anch'io concordo con i commenti postati sopra. La mia bimba sta con me e quando lavoro sta con i nonni. esce tutti i giorni e va al parco con la nonna dove ci sono altri bimbi con altri nonni. Mangia da sola, stiamo lavorando sul togliere i pannolini..sono sicura che al nido sappiano fare il loro mestiere, ma l'amore e le cure dei parenti valgono altrettanto. Vedrai sarai brava tanto quanto e più di una maestra!
    poi metti le foto della cameretta..che a breve toccherà anche a noi..e abbiamo gli stessi problemi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti giuro che non vedo l ora di fare questa cameretta..

      Elimina
  5. Io ho mandato entrambi i figli al nido, il PG fin dall'inizio (lavoro full time + nonna non ancora in pensione) mentre il Nin solo il secondo anno (lavoro full time ma nonna ormai in pensione, il primo anno è stato con lei).
    Sul nido ho emozioni contrastanti.
    E' vero che il costo è esorbitante, e non riesco a darmi una spiegazione del perchè. Inoltre specialmente col primo che è andato fin dai 16 mesi mi trovavo in difficoltà avendo vere e proprie crisi di "gelosia" nei confronti delle maestre, che vedevano tutti i suoi progressi per prime mentre a me venivano sempre e solo raccontati. Mi faceva sentire male.
    Ma è anche vero che l'ambiente è studiato apposta per loro e che non è poi così tanto vero che a quell'età i bambini non sappiano socializzare. Anzi. Il PG al termine del primo anno di nido (prima quindi di avere 2 anni) aveva già un "migliore amico" e non c'erano dubbi che le interazioni fra di loro fossero diverse da quelle con tutti gli altri bambini. Inoltre hanno modo di imparare alcune semplici regole di convivenza che a casa sarebbe difficile insegnare, come la condivisione dei giochi o l'aspettare il proprio turno.
    Per carità, sono cose che si imparano anche in seguito, mica se uno non va al nido muore.

    PErò io ho notato delle belle differenze nella maturità dei miei due figli, uno al nido e uno che ha passato tutto un anno praticamente solo con adulti - i nonni - che ovviamente lo hanno ricoperto di amore e tenerezza ma non potevano per forza di cose fornire stimoli come quelli della comunità.

    Ripeto, il problema più grosso resta il costo, che è veramente indecente.
    Non voglio dire che il nido sia "meglio". Solo che è diverso, fornisce diciamo così esperienze diverse che in famiglia per forza di cose mancano. Non che sia una tragedia, tanto poi a tre anni in comunità ci vanno. Però devo dire che nel complesso per me le due esperienze di nido sono state in generale piuttosto positive. Tranne, appunto, lo svenamento dei soldi.

    RispondiElimina
  6. Sento spesso questi discorsi...comprendo..una coppia di amici ha 2 gemellini...del nido non se ne parla nenmmeno,ci vorrebbe uno stipendio intero in piu' hanno il mutuo e devonon pure mangiare,pagare le bollette etc...!!Se ce la fai a portarlo magari un paio di volte a settimana per poter lavorare un po' di piu' te che sei in proprio bene,sennò lascia perdere,goditi questi anni in sua compagnia e poi andrà alla materna...la camerina puo' aspettare!?!?!?Sennò comincia con la cosa piu' urgente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. manu ci sono stata al nido..ma mi hanno fatto un prezzo improponibile..

      Elimina
  7. Ho provato a mandare il Grande al nido. Costava un sacco e in più era sempre malato. Me lo sono tenuta in casa e poi a 3 anni l'hai iscritto alla materna. Così anche le sorelline

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gia' dicono che il primo anno si paghi per niente perche' sono sempre in malattia.

      Elimina
  8. Ciao Annina,la mia nipotina è rimasta con i nonni, ma non ha nulla da invidiare ai bimbi che sono andati al nido.
    Condivido il pensiero di mamma mia e le altre mamme, non ho nulla contro il nido, ma credimi secondo me non è necessario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao cara devo sempre passare a trovarti ma poi non trovo mai il tempo ...mannaggia a me

      Elimina
    2. ciao cara devo sempre venirti a trovare poi non trovo piu' il tempo..mannaggia il tempo

      Elimina
  9. Io fino ai tre anni se riesco lo tengo a casa con la nonna al nido non ci penso proprio, non mi piace sono troppo piccoli per portali lì e poi si ammalano tantissimo.

    RispondiElimina
  10. Lo stato italiano non investe sulle famiglie, è un dato di fatto. Mi domando se mai lo farà.
    Anche noi avevamo speso pressapoco quella cifra per la cameretta. Di certo non è poco ma per avere un pochino di spazio dove mettere i vestitini e avere una cosina un po' carina esteticamente non siamo riusciti a trovare nulla a meno!
    Coraggio Annina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gia' neppure noi gira che rigira sara' questo il prezzo mi sa..

      Elimina
  11. Condivido sulla crisi...pensa che pure io hoil problema della camera (disaccordo coi genitori a parte). Essendo mia sorella andata via l'anno scorso, e non potendo io fare altrettanto per il precariato,ho deciso che almeno un piccolo sfizio volevo togliermelo: creare finalmente la mia camera a misura esclusivamente mia (prima bisognava pensare per due, giustamente)

    RispondiElimina
  12. mi è partito il commento...
    quindi ho comicinato a epnsare già l'anno scorso a un rinnvamento totale della camera,(cambio mobili,letto, ridipinger ele pareti...)ma non mi è stato possibile attuarlo per vari motivi: le guerra all'ultimo sangue scatenata da mia madre e sopratutto,il fatto che l'anno scorso ho lavorato solo 29 giorni..quindi ho soprasseduto.
    Ques'tanno ho lavorato un pochino di più, ma guerra a aprte (che continua quasi indefessa anche se si intravedono spiragli di cedimento), il problema economico permane...io non ho bisogno di fare mobili su misura, però tutto costa un sacco e dovrei poter fre un pezzo alla volta. fossi sola no problem, vivrei un po nel caos e accampata come gli extracomunitari ma pazineza...ma purtroppo già questa mi rompe l'anima, figuriamoci se sopporterebbe una cosa del genere!
    per quanto riguarda il nido hai ragione sui costi....e in effetti il nido non credo sia fondamentale per un bambino.
    però credimi, la materna invece, anche se non è obbligatoria, lo è. L'importante è che frequenti quella!
    e comunque...no, non tutte le mamme insegnano al loro bmbino a mangiare da solo! ho visto bambini di tre anni che al loro ingresso alla amterna non sapevano mangiare da soli perchè venivano sempre imboccati o si dava il biberon perchè "è piu comodo cosi!"....per non parlare di altro! ma sono sicura che tu non rientri nella casistica!

    RispondiElimina
  13. la materna titti e' fondamentale mattia ci andra' a tutti i costi..mai detto il contrario :)

    un bacio cara

    RispondiElimina
  14. Io Nano l'ho mandato al nido a un anno e mezzo...prima ho preferito le nonne.
    :-*

    RispondiElimina
  15. Io credo che il nido debba essere una necessità estrema.. ricorrere al ido solo in caso di estremo bisogno.. altrimenti mglio ch stia con la mamam.. cosi piccoli i bambini hanno bisogno di stare con la mamma.. a 3 anni poi andrà all'infanzia come tutti i bambini. eh lo so i nidi hanno prezzi assurdi.. sia quelli comunali che quelli rpvati io mi ero informata e non c'era tata differenza tra uno e l'altro .. circa 50 euro di diifferenza... e nn credo che portarlo qualchhe giorno in meno costi tanto di meno anzi di solito fanno i prezzi in modo che , facendosi due calcoli uan decide di portarli sempre perchè purtroppo mantenere un nido ha dei costi e che tu lo porti qualche gioro in meno non è che si abbassano i costi sono costi. io spero proprio che la crisi fiisca presto e spero che qualcuno prima o poi si renda conto dell'asurdità dei prezzi del nido.. sono troppo alti dai!! anche io vorrei portarla al nido ma proprio nn possiamo :(
    Neomamma30

    RispondiElimina

attenzione : Ho tolto i captcha, fallo anche tu!!