lunedì 21 febbraio 2011

il lavoro piu' difficile del mondo

biberon 2come dal titolo credo che il lavoro piu' difficile del mondo sia essere mamma....avevo sempre pensato che quando il mio bambino fosse nato io avrei avuto meno tempo sia per le cose futili che quelle piu' impegnative come lavare stirare stendere i panni e cucinare.
l altro giorno abbiamo festeggiato un mese dalla sua nascita, niente di che una pizza a casa in tuta senza tanti fronzoli. ora riesco a scrivere perche' la nonna lo sta cullando in queste notti non ci ha fatto dormire spesso piange non riusciamo a capire se ha male al pancino oppure la tanta fame...la pediatra dice io di latte ne ho da vendere infatti il mio fagottino e' cresciuto anche troppo...allora perche' quando io lo rimetto nella cullina finito di mangiare lui continua a piangere e quando metto il ciuccio lo divora a forza di succhiate...?
mmmh ...
e' stata una settimana dura lo ammetto a volte ho avuto delle fasi di sclero cosi' prendo il passeggino e lo porto fuori all aria aperta cosi' riesce a dormire solo che io mi ritrovo poi con tutta la casa da fare.
quando sei madre hai paura che possa avere qualcosa non sai se ha mangiato abbastanza se  sono dolorini da pancino...alcune mamme piu' esperte mi hanno consigliato di ascoltare il suono del suo pianto...ehhh sembra facile, diciamo che non lo e' per niente.
oggi riesco a fermarmi grazie a mamma..spero tanto che mattia trovi i propi ritmi...a volte mi viene da piangere assieme a lui. ...

che dura la vita di mamma pero' e' bello svegliarsi e sapere che lui fara' parte della tua vita ..

ps;: problema numero due io e il mio compagno non riusciamo a ricarare nessun spazietto per noi nemmeno per un bacino fuori fuga...e oramai tra fine gravidanza e l arrivo ne passa di tempo.
quindi alla fine ti cambia pure la vita nella vita di coppia all inizio...


accetto consigli parole aiuti...ogni lettera da questo momento e' buona.

71 commenti:

  1. già...
    quante verità...
    tranquilla però..tra non molto imparerai davvero a riconoscere il pianto del tuo piccolo...sembra un assurdità ma non lo è..
    e troverete anche i momenti per voi...
    intanto stai facendo la cosa giusta, farti aiutare da tua mamma per esempio...
    io invece, non ci sono riuscita a farmi aiutare...
    ma questo è un problema mio..

    RispondiElimina
  2. già...
    quante verità...
    tranquilla però..tra non molto imparerai davvero a riconoscere il pianto del tuo piccolo...sembra un assurdità ma non lo è..
    e troverete anche i momenti per voi...
    intanto stai facendo la cosa giusta, farti aiutare da tua mamma per esempio...
    io invece, non ci sono riuscita a farmi aiutare...
    ma questo è un problema mio..

    RispondiElimina
  3. Vedi annina, credo che i primi tempi sia normale pensare che è dura, lui si deve abituare a voi e voi a lui ma vedrai che i ritmi forsennati finiranno (basta che cominci a calare il numero dei pasti )perchè ora tra allattarlo, cambiarlo, addormentarlo e ricominciare il giro è solo un circolo vizioso e posso capire che tu ti senta stanca e abbia voglia di piangere. E' normalissimo e non devi sentirti in colpa, vedrai che piano piano ritroverai anche il tempo per te, per sentirti di nuovo donna e compagna. Ti faccio un milione di auguri, sei una mamma dolcissima

    RispondiElimina
  4. Vedi annina, credo che i primi tempi sia normale pensare che è dura, lui si deve abituare a voi e voi a lui ma vedrai che i ritmi forsennati finiranno (basta che cominci a calare il numero dei pasti )perchè ora tra allattarlo, cambiarlo, addormentarlo e ricominciare il giro è solo un circolo vizioso e posso capire che tu ti senta stanca e abbia voglia di piangere. E' normalissimo e non devi sentirti in colpa, vedrai che piano piano ritroverai anche il tempo per te, per sentirti di nuovo donna e compagna. Ti faccio un milione di auguri, sei una mamma dolcissima

    RispondiElimina
  5. Concordo con i due commenti precedenti e ribadisco il fatto che non ti devi mai sentire in colpa se certe volte vorresti trovare il tempo per riposarti..arrivera' vedrai :-)
    ti abbraccio forte e sei fortunata ad avere la tua mamma che ti aiuta.

    RispondiElimina
  6. Concordo con i due commenti precedenti e ribadisco il fatto che non ti devi mai sentire in colpa se certe volte vorresti trovare il tempo per riposarti..arrivera' vedrai :-)
    ti abbraccio forte e sei fortunata ad avere la tua mamma che ti aiuta.

    RispondiElimina
  7. Ciao Annina!
    Io non sono mamma ma credo, da donna, di poter capire almeno in parte come tu ti senta...un figlio stravolge la vita e sapere di essere responsabile di un esserino la cui vita dipende da te è una cosa in grado di procurare sicuramente qualche ansia!Penso proprio che sia normale avere delle preoccupazioni e, soprattutto, credo sia normale sentirsi un po' "sclero":-)
    Molte delle mamme che conosco hanno affrontato una fase come quella che stai passando tu,sai?Un bambino è impegnativo!!!!Bisogna dargli da mangiare, cambiarlo, calmarlo quando piange...e, oltretutto, bisogna pensare alla casa, alla spesa, alle faccende domestiche...è uno stress incredibile!Soprattutto ai primi tempi, credo...vedrai che tra un pochino andrà meglio:-):-)
    Per quanto riguarda la vita di coppia...bè...non conosco nemmeno una coppia che  non abbia risentito, almeno temporaneamente, dell'arrivo di un bambino!!!
    Io ti consiglio una cosa:ogni tanto, magari il sabato sera, lascia Mattia a casa con i nonni(se è possibile)..ma non per tutta la notte!Anche solo per un'oretta e mezza, giusto il tempo per andare a mangiare una pizza con il tuo compagno!Vedrai che dopo sarai più rilassata:-)
    Per quanto riguarda me,invece..purtroppo Elliot è morto un mese fa:-(:-( Stava male, abbiamo dovuto farlo sopprimere perchè non aveva nemmeno più voglia di mangiare..è stato orribile!E il giorno dopo è morto anche Artù, il cane del canile...la loro perdita mi ha proprio sconvolta:-( Ora sto cercando di convincere papà a prendere un altro cane perchè la casa è vuota e al canile ci sarebbero tanti cagnoni bisognosi di affetto...
    Un bacione,
    Giulia.

    RispondiElimina
  8. Ciao Annina!
    Io non sono mamma ma credo, da donna, di poter capire almeno in parte come tu ti senta...un figlio stravolge la vita e sapere di essere responsabile di un esserino la cui vita dipende da te è una cosa in grado di procurare sicuramente qualche ansia!Penso proprio che sia normale avere delle preoccupazioni e, soprattutto, credo sia normale sentirsi un po' "sclero":-)
    Molte delle mamme che conosco hanno affrontato una fase come quella che stai passando tu,sai?Un bambino è impegnativo!!!!Bisogna dargli da mangiare, cambiarlo, calmarlo quando piange...e, oltretutto, bisogna pensare alla casa, alla spesa, alle faccende domestiche...è uno stress incredibile!Soprattutto ai primi tempi, credo...vedrai che tra un pochino andrà meglio:-):-)
    Per quanto riguarda la vita di coppia...bè...non conosco nemmeno una coppia che  non abbia risentito, almeno temporaneamente, dell'arrivo di un bambino!!!
    Io ti consiglio una cosa:ogni tanto, magari il sabato sera, lascia Mattia a casa con i nonni(se è possibile)..ma non per tutta la notte!Anche solo per un'oretta e mezza, giusto il tempo per andare a mangiare una pizza con il tuo compagno!Vedrai che dopo sarai più rilassata:-)
    Per quanto riguarda me,invece..purtroppo Elliot è morto un mese fa:-(:-( Stava male, abbiamo dovuto farlo sopprimere perchè non aveva nemmeno più voglia di mangiare..è stato orribile!E il giorno dopo è morto anche Artù, il cane del canile...la loro perdita mi ha proprio sconvolta:-( Ora sto cercando di convincere papà a prendere un altro cane perchè la casa è vuota e al canile ci sarebbero tanti cagnoni bisognosi di affetto...
    Un bacione,
    Giulia.

    RispondiElimina
  9. buon inizio settimana a te e al piccolo =)
    ciao!

    RispondiElimina
  10. buon inizio settimana a te e al piccolo =)
    ciao!

    RispondiElimina
  11. Ciao carissima

    non sono mamma, ma ho pensato che Mattia non vuole distaccarsi da te, ma anche farlo dormire insieme a voi non lo so se nella pratica è possibile.
    Per quanto riguarda la vostra intimità è normale che ci siano stati dei cambiamenti e cmq se c'è l'amore non è uno scoglio.

    Cercate di concentrarvi sull'amore del bambino che poi avrete tutto il tempo per recuperare.

    Un bacio grande

    RispondiElimina
  12. Ciao carissima

    non sono mamma, ma ho pensato che Mattia non vuole distaccarsi da te, ma anche farlo dormire insieme a voi non lo so se nella pratica è possibile.
    Per quanto riguarda la vostra intimità è normale che ci siano stati dei cambiamenti e cmq se c'è l'amore non è uno scoglio.

    Cercate di concentrarvi sull'amore del bambino che poi avrete tutto il tempo per recuperare.

    Un bacio grande

    RispondiElimina
  13. Non sono esperta di bimbi, ma quello che sento da ragazze che conosco, dicono le stesse tue cose, gli stessi problemi e le stesse ansie. I piccolini sono così, piangono per mille cose..forse rimpiangono i tempi in cui stavano meravigliosamente immersi nella placenta a nuotare. Ora per loro è tutto nuovo..e devono fare i conti con i doloretti..le loro paure i fastidi del pannolino.. Tutte le mamme passano questi momenti, cerca di non farli diventare troppo importanti altrimenti perdi questo periodo che passerà prestissimo e ti ritroverai si con più libertà anche per stare vicino a tuo marito, ma avrai anche una piccola peste  che invaderà ogni angolo della tua casa e dovrai renderla adatta alle sue manine curiose e alla sua vivacità..ferma il tempo un pò, e goditelo ora il tuo meraviglioso bimbo anche con i suoi pianti.
    Ti abbraccio mammina sii tranquilla!

    RispondiElimina
  14. Non sono esperta di bimbi, ma quello che sento da ragazze che conosco, dicono le stesse tue cose, gli stessi problemi e le stesse ansie. I piccolini sono così, piangono per mille cose..forse rimpiangono i tempi in cui stavano meravigliosamente immersi nella placenta a nuotare. Ora per loro è tutto nuovo..e devono fare i conti con i doloretti..le loro paure i fastidi del pannolino.. Tutte le mamme passano questi momenti, cerca di non farli diventare troppo importanti altrimenti perdi questo periodo che passerà prestissimo e ti ritroverai si con più libertà anche per stare vicino a tuo marito, ma avrai anche una piccola peste  che invaderà ogni angolo della tua casa e dovrai renderla adatta alle sue manine curiose e alla sua vivacità..ferma il tempo un pò, e goditelo ora il tuo meraviglioso bimbo anche con i suoi pianti.
    Ti abbraccio mammina sii tranquilla!

    RispondiElimina
  15. Uhia!!
    Dai, arriverà un pò di "tranquillità", tieni duro!!
    E soprattutto goditi il piccolo! kiss

    RispondiElimina
  16. Uhia!!
    Dai, arriverà un pò di "tranquillità", tieni duro!!
    E soprattutto goditi il piccolo! kiss

    RispondiElimina
  17. Ciao Annina, intanto Augurissimi per il vostro primo mese da famiglia felice!!!
    So che ognuna di noi è diversa e da più o meno importanza a certe cose.. io personalmente quando è nato Luca ho volutamente dimenticato la casa per quasi tre mesi  quando c'era un pasto caldo per mio marito ed i panni erano lavati per me il più era già fatto. Siamo esseri umani, non macchine e  il tuo cucciolo per ora assorbe (giustamente) tutte le tue energie. Mi pare che tu abbia un compagno dolce e comprensivo quindi il mio consiglio è di parlare con lui dei tuoi limiti e magari, per esempio, chiedergli di fare uno sforzo e passare lui l'aspirapolvere una volta alla settimana... Il periodo difficile dura solo pochi mesi, più o meno vedrai che già al compimento del secondo andrà un pò meglio e ai tre mesi dovrebbe aver preso un ritmo sonno veglia tale da permetterti di prendere fiato..
    E anche se sembra impossibile secondo me anche la vostra vita di coppia migliorerà entro il terzo mese.
    Secondo me fai benissimo a prendere il passeggino ed uscire sia per il tuo piccolo sia per te, l'importante è non rimuginare sulle cose che restano da fare. Le cose più importanti adesso siete tu e il tuo bambino, concentrati su di voi per ora e vedrai che poi il resto troverà la sua giusta sistemazione.
    Se poi ogni tanto tu avessi una delle nonne o una zia che possa venirti in soccorso anche solo un paio d'ore non farti problemi a chiedere, se anche tu fossi orgogliosa fregatene e chiedi aiuto!!!
    A proposito dei pianti dopo mangiato hai notato se magari tira a se le gambine e poi le riallunga quando piange? e lo fa verso sera? in quel caso potresti pensare alle colichette..
    Ti abbraccio forte e ti faccio i miei migliori auguri che tutto si risolva in fretta. Intanto goditi i suoi primi sorrisi, solo per quelli vale la pena affrontare tutte le difficoltà
    Giulia

    RispondiElimina
  18. Ciao Annina, intanto Augurissimi per il vostro primo mese da famiglia felice!!!
    So che ognuna di noi è diversa e da più o meno importanza a certe cose.. io personalmente quando è nato Luca ho volutamente dimenticato la casa per quasi tre mesi  quando c'era un pasto caldo per mio marito ed i panni erano lavati per me il più era già fatto. Siamo esseri umani, non macchine e  il tuo cucciolo per ora assorbe (giustamente) tutte le tue energie. Mi pare che tu abbia un compagno dolce e comprensivo quindi il mio consiglio è di parlare con lui dei tuoi limiti e magari, per esempio, chiedergli di fare uno sforzo e passare lui l'aspirapolvere una volta alla settimana... Il periodo difficile dura solo pochi mesi, più o meno vedrai che già al compimento del secondo andrà un pò meglio e ai tre mesi dovrebbe aver preso un ritmo sonno veglia tale da permetterti di prendere fiato..
    E anche se sembra impossibile secondo me anche la vostra vita di coppia migliorerà entro il terzo mese.
    Secondo me fai benissimo a prendere il passeggino ed uscire sia per il tuo piccolo sia per te, l'importante è non rimuginare sulle cose che restano da fare. Le cose più importanti adesso siete tu e il tuo bambino, concentrati su di voi per ora e vedrai che poi il resto troverà la sua giusta sistemazione.
    Se poi ogni tanto tu avessi una delle nonne o una zia che possa venirti in soccorso anche solo un paio d'ore non farti problemi a chiedere, se anche tu fossi orgogliosa fregatene e chiedi aiuto!!!
    A proposito dei pianti dopo mangiato hai notato se magari tira a se le gambine e poi le riallunga quando piange? e lo fa verso sera? in quel caso potresti pensare alle colichette..
    Ti abbraccio forte e ti faccio i miei migliori auguri che tutto si risolva in fretta. Intanto goditi i suoi primi sorrisi, solo per quelli vale la pena affrontare tutte le difficoltà
    Giulia

    RispondiElimina
  19. La mia amica che a ottobre ha avuto 2 gemelli mi dice sempre che quando avrò dei momenti di sconforto devo pensare a lei ... ho visto come la gestione di 2 cuccioli sia davvero impegnativa e che come mi dice sempre " Se ne avessi uno solo sarebbe una passeggiata al confronto ! " Farò tesoro di questa affermazione  e te la rigiro anche se ovviamente le cose sono sempre più facili a parole e soprattutto quando toccano agli altri ;-)
    Ma dimmi il tuo cagnotto come l' ha presa ? Il mio ha già capito che c'è aria di cambiamenti, ultimamente entra spesso in camerina forse avrà notato che qualcosa è cambiato ...

    RispondiElimina
  20. La mia amica che a ottobre ha avuto 2 gemelli mi dice sempre che quando avrò dei momenti di sconforto devo pensare a lei ... ho visto come la gestione di 2 cuccioli sia davvero impegnativa e che come mi dice sempre " Se ne avessi uno solo sarebbe una passeggiata al confronto ! " Farò tesoro di questa affermazione  e te la rigiro anche se ovviamente le cose sono sempre più facili a parole e soprattutto quando toccano agli altri ;-)
    Ma dimmi il tuo cagnotto come l' ha presa ? Il mio ha già capito che c'è aria di cambiamenti, ultimamente entra spesso in camerina forse avrà notato che qualcosa è cambiato ...

    RispondiElimina
  21. Ricordo bene i primi mesi di vita di Viola... e lei era una che dormiva parecchio la notte!!!
    Il consiglio migliore che mi sento di darti è di avere un pò di pazienza e il tuo compagno pure: tra sette otto mesi molto di tutto ciò sarà già alle spalle e un pò alla volta la vita riprenderà il suo corso normale con una grande immensa gioia in più!

    RispondiElimina
  22. Ricordo bene i primi mesi di vita di Viola... e lei era una che dormiva parecchio la notte!!!
    Il consiglio migliore che mi sento di darti è di avere un pò di pazienza e il tuo compagno pure: tra sette otto mesi molto di tutto ciò sarà già alle spalle e un pò alla volta la vita riprenderà il suo corso normale con una grande immensa gioia in più!

    RispondiElimina
  23. Mi ricordo i primi mesi dei miei piccoli..... aiuto che disperazione!!!!!!!
    Però che emozioni.
    Ci vuole tanta tanta pazienza, non ti posso dare consigli ogni bimbo è diverso e il pianto è normale nei primi mesi. Ma con il tempo tu imparerai a conoscelo come si deve e anche lui imparerà a conoscere te e il mondo che lo circonda. Avrà i suoi ritmi, e ricordati non sempre saranno uguali ai vostri... eheheheheh questa è la cosa divertente (se così si può dire).
    Però solo tu saprai quale sarà la cosa giusta per il tuo piccino, solo il contatto e l'amore che vi scambiate vi aiuterà nel lungo cammino che state affrontando.
    Però quando saranno più grandicelli, e crescono, perchè lo fanno tutti  magari penserai con nostalgia a questi giorni!!!
    Un grosso abbraccio e un bacio al tuo piccolo!

    RispondiElimina
  24. Mi ricordo i primi mesi dei miei piccoli..... aiuto che disperazione!!!!!!!
    Però che emozioni.
    Ci vuole tanta tanta pazienza, non ti posso dare consigli ogni bimbo è diverso e il pianto è normale nei primi mesi. Ma con il tempo tu imparerai a conoscelo come si deve e anche lui imparerà a conoscere te e il mondo che lo circonda. Avrà i suoi ritmi, e ricordati non sempre saranno uguali ai vostri... eheheheheh questa è la cosa divertente (se così si può dire).
    Però solo tu saprai quale sarà la cosa giusta per il tuo piccino, solo il contatto e l'amore che vi scambiate vi aiuterà nel lungo cammino che state affrontando.
    Però quando saranno più grandicelli, e crescono, perchè lo fanno tutti  magari penserai con nostalgia a questi giorni!!!
    Un grosso abbraccio e un bacio al tuo piccolo!

    RispondiElimina
  25. Mi sento di dirti che tra non molto Mattia troverà il suo giusto ritmo e tutto questo stress iniziale sparirà.
    Per la coppia, bè..cambia molto! Con 1 figlio diciamo che comunque l'intesa torna, ma con 2 manca proprio il tempo!

    RispondiElimina
  26. Mi sento di dirti che tra non molto Mattia troverà il suo giusto ritmo e tutto questo stress iniziale sparirà.
    Per la coppia, bè..cambia molto! Con 1 figlio diciamo che comunque l'intesa torna, ma con 2 manca proprio il tempo!

    RispondiElimina
  27. Ciao, che ti posso dire, che i primi mesi che sembrano infiniti passano che troverai il vostro ritmo, che imparerai a capire di cosa ha bisogno il tuo piccolo molto con il tuo istinto di mamma e coraggio!!!

    RispondiElimina
  28. quanto ti capiscoio penso che per tutte l'inizio sia veramente difficile, ci sono tantissime nuove sensazioni che ti spiazzano e che non sai come affrontare. E ti dico che anche all'oggi che Samu ha già quasi 14 mesi, mi manca ancora tanto mio marito e il tempo da passare con lui.

    Ti voglio dire una cosa Anna, ma seriamente: visto che abitiamo nella stessa provincia se hai bisogno di aiuto e vuoi una mano anche fisica, sono disponibile ad aiutarti davvero! mandami pure un messaggio privato e ci troviamo dove vuoi e quando vuoivolentieri!

    RispondiElimina
  29. quanto ti capiscoio penso che per tutte l'inizio sia veramente difficile, ci sono tantissime nuove sensazioni che ti spiazzano e che non sai come affrontare. E ti dico che anche all'oggi che Samu ha già quasi 14 mesi, mi manca ancora tanto mio marito e il tempo da passare con lui.

    Ti voglio dire una cosa Anna, ma seriamente: visto che abitiamo nella stessa provincia se hai bisogno di aiuto e vuoi una mano anche fisica, sono disponibile ad aiutarti davvero! mandami pure un messaggio privato e ci troviamo dove vuoi e quando vuoivolentieri!

    RispondiElimina
  30. Ovviamente non sono mamma, ma sono sicuro che ce la farai alla grande.Amici mi hanno detto che i primi tre o quattro mesi sono i peggiori, poi le cose si aggiustano....In bocca al lupo Annina e un bacino sulla fronte al piccolo Mattia.

    P.s. Per il papà tanta soliderietà!!!!

    RispondiElimina
  31. Ovviamente non sono mamma, ma sono sicuro che ce la farai alla grande.Amici mi hanno detto che i primi tre o quattro mesi sono i peggiori, poi le cose si aggiustano....In bocca al lupo Annina e un bacino sulla fronte al piccolo Mattia.

    P.s. Per il papà tanta soliderietà!!!!

    RispondiElimina
  32. è dura ma non impossibile e il passaggio dal primo al secondo mese sembra essere il più difficile perchè questi cuccioli cambiano, ma non ti spaventare. Fai bene a uscire, io vagavo senza sosta solo perchè così dormiva e faceva tre ore tra una poppata e l'altra e ho vagato per tutta la città come uno zombie non pensando a niente...o almeno lo facevo in maniera approssimativa. La sera zuppa o pasta con il sugo e il giorno quello che capitava sotto tiro, surgelati e tante tisane. Insomma si sopravvive...nn mollare e guarda Mattia sempre come un miracolo
    sgrilloz
    :*

    RispondiElimina
  33. è dura ma non impossibile e il passaggio dal primo al secondo mese sembra essere il più difficile perchè questi cuccioli cambiano, ma non ti spaventare. Fai bene a uscire, io vagavo senza sosta solo perchè così dormiva e faceva tre ore tra una poppata e l'altra e ho vagato per tutta la città come uno zombie non pensando a niente...o almeno lo facevo in maniera approssimativa. La sera zuppa o pasta con il sugo e il giorno quello che capitava sotto tiro, surgelati e tante tisane. Insomma si sopravvive...nn mollare e guarda Mattia sempre come un miracolo
    sgrilloz
    :*

    RispondiElimina
  34. auguri tesorini,scusa il ritardo....!
    giulia*

    RispondiElimina
  35. auguri tesorini,scusa il ritardo....!
    giulia*

    RispondiElimina
  36. io ti consiglio prima di tutto di mantenere la calma , anche sembra un esserino indifeso , i suoi pianti posso essere colichette , mio figlio si ingozzava come un maialino e quindi prendeva aria durante le poppate, a me il pediatra consiglio la tisana (ma lontana dalle poppate) x toglie i gas nello stomaco , anche se non riescono a prendere sonno piangono ..ci vuole tanta pazienza..
    nmio figlio se l'è portata fino ai due anni e mezzo quando ha finito la dentizione... ormai eravamo isterici...
    Poi trovammo un metodo, lo mentenevamo sveglio dalle venti fino alle ventidue così ci garantivamo una notte tranquilla..
    x quanto riguarda voi due, bè, il tempo di capire i tempi del bambino , sai come quando sei fidanzato e ti organizzi x stare col ragazzo quando i genitori sono fuori... è emozionante e più desiderato così il rapporto..

    kissAngy

    RispondiElimina
  37. io ti consiglio prima di tutto di mantenere la calma , anche sembra un esserino indifeso , i suoi pianti posso essere colichette , mio figlio si ingozzava come un maialino e quindi prendeva aria durante le poppate, a me il pediatra consiglio la tisana (ma lontana dalle poppate) x toglie i gas nello stomaco , anche se non riescono a prendere sonno piangono ..ci vuole tanta pazienza..
    nmio figlio se l'è portata fino ai due anni e mezzo quando ha finito la dentizione... ormai eravamo isterici...
    Poi trovammo un metodo, lo mentenevamo sveglio dalle venti fino alle ventidue così ci garantivamo una notte tranquilla..
    x quanto riguarda voi due, bè, il tempo di capire i tempi del bambino , sai come quando sei fidanzato e ti organizzi x stare col ragazzo quando i genitori sono fuori... è emozionante e più desiderato così il rapporto..

    kissAngy

    RispondiElimina
  38. anche emmasophie dopo mangiato vuol il ciuccio e lo ciuccia con foga...meno male che c'è il ciuccio...capita che pianga e non capisco perchè allora la coccolo....le provo tutte...ci si sente incapaci....è normale...

    RispondiElimina
  39. anche emmasophie dopo mangiato vuol il ciuccio e lo ciuccia con foga...meno male che c'è il ciuccio...capita che pianga e non capisco perchè allora la coccolo....le provo tutte...ci si sente incapaci....è normale...

    RispondiElimina
  40. è già....provare per credere

    RispondiElimina
  41.  Non ho esperienza di bambini perchè non sono madre, posso solo dire, da quanto vedo intorno, che i tuoi problemi sono comuni a tutte le giovani madri.
    Tieni duro, Mattia cresce bene, quindi stai andando alla grande.
    Un bacio a te e al piccolo.
    A presto.

    RispondiElimina
  42.  Non ho esperienza di bambini perchè non sono madre, posso solo dire, da quanto vedo intorno, che i tuoi problemi sono comuni a tutte le giovani madri.
    Tieni duro, Mattia cresce bene, quindi stai andando alla grande.
    Un bacio a te e al piccolo.
    A presto.

    RispondiElimina
  43. Un abbraccio a te e una carezza a Mattia.
    Ciao.

    RispondiElimina
  44. Un abbraccio a te e una carezza a Mattia.
    Ciao.

    RispondiElimina
  45. Compito non facile, troverai il giusto equilibrio per una fase che è del tutto nuova.
    Tantissimi auguri di cuore

    RispondiElimina
  46. Compito non facile, troverai il giusto equilibrio per una fase che è del tutto nuova.
    Tantissimi auguri di cuore

    RispondiElimina
  47. Non ho figli ma credo che sia così per tutti, comunque penso che il suo amore e i suoi sorrisi ripaghino di tutta la stanchezza.
    Un abbraccio cara e un bacione al piccolo Mattia  

    RispondiElimina
  48. Non ho figli ma credo che sia così per tutti, comunque penso che il suo amore e i suoi sorrisi ripaghino di tutta la stanchezza.
    Un abbraccio cara e un bacione al piccolo Mattia  

    RispondiElimina
  49. Dico una cosa scontata, ma vedrai che col passare del tempo tutto migliorerà. Tu acquisterai sicurezza e la tua vita ripartirà, ovviamente con qualche cambiamento ;)

    RispondiElimina
  50. grazie annina per la visita nonostante capisco benissimo che sei impegnatissima!!!
    si dai quando il tuo bimbo sarà un po' più grande e le giornate più calde e lunghe ci troviamo!!!

    RispondiElimina
  51. grazie annina per la visita nonostante capisco benissimo che sei impegnatissima!!!
    si dai quando il tuo bimbo sarà un po' più grande e le giornate più calde e lunghe ci troviamo!!!

    RispondiElimina
  52. Ancora non sono una mamma e sicuramente lo capirò ancora di più quando lo diventerò; ma già adesso so che è davvero il "lavoro" più difficile che esista!
    Richiede una forte dose di impegno, una manciata di pazienza ma soprattutto tanto, tanto amore :)
    Quello che mi rende felice è avere la certezza che tu ne abbia davvero tanto!
    Lo sento :)
    Ti lascio un abbraccio!

    RispondiElimina
  53. Ancora non sono una mamma e sicuramente lo capirò ancora di più quando lo diventerò; ma già adesso so che è davvero il "lavoro" più difficile che esista!
    Richiede una forte dose di impegno, una manciata di pazienza ma soprattutto tanto, tanto amore :)
    Quello che mi rende felice è avere la certezza che tu ne abbia davvero tanto!
    Lo sento :)
    Ti lascio un abbraccio!

    RispondiElimina
  54. Ciao Annina cara, il tempo vola e Mattia mi pare che abbia gia 40 giorni circa vero? Chissa come sarà cresciuto in questo mese e che brava mammina sarai diventata. Vedrai che tra poco con l' allungarsi dei sonnellini notturni di Mat tu e il tuo compagno riuscire ad avere una maggiore intimità ;-) Ti abbraccio forte Ely.

    RispondiElimina
  55. Ciao Annina cara, il tempo vola e Mattia mi pare che abbia gia 40 giorni circa vero? Chissa come sarà cresciuto in questo mese e che brava mammina sarai diventata. Vedrai che tra poco con l' allungarsi dei sonnellini notturni di Mat tu e il tuo compagno riuscire ad avere una maggiore intimità ;-) Ti abbraccio forte Ely.

    RispondiElimina
  56. Ciao mammina!
     Un baciotto a Mattia

    RispondiElimina
  57. Ciao mammina!
     Un baciotto a Mattia

    RispondiElimina
  58. Ciao cara.Fare la mamma è la cosa più bella ma stressante del mondo.Io ho solo 20 anni ma forse questo è un momento particolare perchè Mattia essendo piccolissimo richiede più attenzioni...

    RispondiElimina
  59. Ciao cara.Fare la mamma è la cosa più bella ma stressante del mondo.Io ho solo 20 anni ma forse questo è un momento particolare perchè Mattia essendo piccolissimo richiede più attenzioni...

    RispondiElimina
  60. Il lavoro più difficile del mondo....ma qualcuno dovrà pur farlo. Duca

    RispondiElimina
  61.   Io ti penso Annina e ti abbraccio insieme al tuo cucciolotto.

    RispondiElimina
  62.   Io ti penso Annina e ti abbraccio insieme al tuo cucciolotto.

    RispondiElimina
  63. E' il lavoro più bello e difficile del mondo... e per quando riguarda l'intimità, ahimè ce ne sarà sempre di meno. E Te lo dice uno che ne ha due di figli... Ti cambiano la vita in tutti i sensi...

    Buon uicchend

    RispondiElimina
  64. E' il lavoro più bello e difficile del mondo... e per quando riguarda l'intimità, ahimè ce ne sarà sempre di meno. E Te lo dice uno che ne ha due di figli... Ti cambiano la vita in tutti i sensi...

    Buon uicchend

    RispondiElimina
  65. utente anonimo9 marzo 2011 01:24

    pizza...pizza...pizza
    che pizza che sei con sto figlio

    RispondiElimina
  66. utente anonimo9 marzo 2011 01:24

    pizza...pizza...pizza
    che pizza che sei con sto figlio

    RispondiElimina
  67. E' un post che mi ha colpita molto, perchè potrebbe essere un post scritto da me quasi due anni fa!!
    Intanto come vedi siamo vivi, siamo sopravvissuti e ti giuro che quando mio figlio aveva un mese non ne ero così sicura! Ripetevo come un mantra "noncelafacciononcelafaccio".
    Anche mio figlio stava solo sempre attaccato alla tetta, non dormiva mai di giorno se non a spasso anche se per fortuna di notte ci graziava abbastanza pur svegliandosi sempre almeno ogni due ore.
    Ho sentito tonnellate di consigli, pareri, opinioni e suggerimenti.
    Cosa posso dire col senno di poi? Che ti capisco quando dici che scleri a vedere la casa in disordine perchè sei stata fuori per forza, per farlo dormire un po'.
    Io avevo un po' di pace coricandomi nel letto con lui attaccato alla tetta. Si addormentava ciucciando e stava lì anche ore. Certo appena mi alzavo spalancava gli occhi ma almeno io potevo dormire un paio d'ore. Ecco col senno di poi penso che avrei dovuto farlo più spesso e fregarmene della casa. Credimi, davvero passa tutto.
    Quello che mi buttava giù moralmente era non sapere se tutto questo avrebbe avuto una fine e invece sì, crescono e si inizia a respirare. Il mio adesso dorme anche tre ore al pomeriggio non mi sembra ancora vero!

    Purtroppo i bambini che mangiano tanto sono soggetti a mal di pancia. Non sono tanto coliche ma problemi legati alla digestione, non so tuo figlio ma il mio aveva sempre la pancia gonfia e l'ombelico sporgente.
    Io l'ho allattato a richiesta fino ai due mesi e poi ho iniziato a imporgli degli orari: sì! non pensare chissachè...due ore/due ore e mezza in un mondo di mamme i cui figli facevano 3/4 ore!  Quando ho inziato ad allungare i tempi dei pasti la pancia si è sgonfiata e i dolori sono diminuiti fino a svanire. Ma prima dei due mesi lui non sarebbe stato pronto a questi ritmi e cosi toccava tenere duro!

    Davvero, credimi, tra un anno ti sembrerà tutto così lontanto! E a volte rimpiangerai quel cucciolino che non dorme mai!!!!!!! :-)

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  68. E' un post che mi ha colpita molto, perchè potrebbe essere un post scritto da me quasi due anni fa!!
    Intanto come vedi siamo vivi, siamo sopravvissuti e ti giuro che quando mio figlio aveva un mese non ne ero così sicura! Ripetevo come un mantra "noncelafacciononcelafaccio".
    Anche mio figlio stava solo sempre attaccato alla tetta, non dormiva mai di giorno se non a spasso anche se per fortuna di notte ci graziava abbastanza pur svegliandosi sempre almeno ogni due ore.
    Ho sentito tonnellate di consigli, pareri, opinioni e suggerimenti.
    Cosa posso dire col senno di poi? Che ti capisco quando dici che scleri a vedere la casa in disordine perchè sei stata fuori per forza, per farlo dormire un po'.
    Io avevo un po' di pace coricandomi nel letto con lui attaccato alla tetta. Si addormentava ciucciando e stava lì anche ore. Certo appena mi alzavo spalancava gli occhi ma almeno io potevo dormire un paio d'ore. Ecco col senno di poi penso che avrei dovuto farlo più spesso e fregarmene della casa. Credimi, davvero passa tutto.
    Quello che mi buttava giù moralmente era non sapere se tutto questo avrebbe avuto una fine e invece sì, crescono e si inizia a respirare. Il mio adesso dorme anche tre ore al pomeriggio non mi sembra ancora vero!

    Purtroppo i bambini che mangiano tanto sono soggetti a mal di pancia. Non sono tanto coliche ma problemi legati alla digestione, non so tuo figlio ma il mio aveva sempre la pancia gonfia e l'ombelico sporgente.
    Io l'ho allattato a richiesta fino ai due mesi e poi ho iniziato a imporgli degli orari: sì! non pensare chissachè...due ore/due ore e mezza in un mondo di mamme i cui figli facevano 3/4 ore!  Quando ho inziato ad allungare i tempi dei pasti la pancia si è sgonfiata e i dolori sono diminuiti fino a svanire. Ma prima dei due mesi lui non sarebbe stato pronto a questi ritmi e cosi toccava tenere duro!

    Davvero, credimi, tra un anno ti sembrerà tutto così lontanto! E a volte rimpiangerai quel cucciolino che non dorme mai!!!!!!! :-)

    Un abbraccio

    RispondiElimina

attenzione : Ho tolto i captcha, fallo anche tu!!