lunedì 7 giugno 2010

chissa' che genitori saremo..


labbraepetali107b9b9acb4non ne abbiamo mai parlato forse perche' dicevamo era troppo lontano per fare sogni di questo tipo..oppure non avevamo il coraggio di affrontare tali argomenti.
fatto sta che ieri  abbiamo accennato l argomento.....chissa' che genitori saremo?
e tu che padre...sarai troppo prottettivo sarai all altezza delle sue aspettative  ? sarai capace di dargli tutto quel amore che ha bisogno?
e io saro' capace a prendermi cura di te piccolo esserino?..saro' capace a tenerti a bada quando andrai a gattoni?
oppure farti un semplice bagno senza allagare mezzo bagno...e se l acqua e' troppo calda o fredda.?
e se magari chiamo la madre del mio amore e lei non c'e' propio mentre ho bisogno del suo aiuto?
 chi chiamo il pediatra?
si lo so...sono paure che tutti prima di mettere al mondo il primo figlio pensano.
 e credo che diventare genitori sia un gran passo e un bel impegno... non esistono solo vestitini o  foto sotto l albero di natale ma esiste  l educazione l amore il rispetto e pensare che ogni minuto della mia vita e' dedicato a lui o a lei.
quindi dopo tutto questo discorso un po' contorto ......

auguro a me e al mio compagno di essere dei semplici bravi genitori...augurissimi a noi.

42 commenti:

  1. ma certo che ce la farete, non si può insegnare ad essere genitori, si impara giorno dopo giorno. Un augurio grande grande!

    RispondiElimina
  2. Annina non è per niente distorto il tuo discorso,sono legittime paure, paure che tutti i genitori hannoma, quando toccherà a voi, sarete pronti anche se,inizialmente un pò impacciati, ve la caverete alla grande.Ciaooooooo

    RispondiElimina
  3. si dice che i genitori lo capiscono strada facendo, ma i timori sono legittimi, ci si pone delle domande e questo è sintomo di maturità, rifuggo chi si sente " già imparato" chi ha la risposta per tutto, il cammino darà le risposte e penso che per sempre ci saranno domande da fare, da chiedersi, perchè questa è la vita e la nostra è una mente pensante, e per fortuna che abbiamo un cervello capace di farci crescere;)))per te gli auguri più belli sempre e ti abbraccio forte a te e al piccino che fa parte di te

    RispondiElimina
  4. E' una domanda che mi pongo continuamente, anche se ogni tanto devo ancora realizzare per davvero cosa sta succedendo!Mi sa che inizierò quando darò il via allo shopping compulsivo di tutine Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. l'importante è non farsi paranoie o seghe mentali...sii sempre te stessa, sai quanti lo han fatto prima di te...bellissima la canzone dei COLDPLAY..bene augurale per il marmocchio/a....

    RispondiElimina
  6. @ipo: di solito non ripsondo mai mai ma a questa tua risposta lo devo propio fare.mi hai capito davvero in pieno....quando queste mie domande le dico in giro mi prendono per pazza e si arrabbiano con me perche' secondo loro mi fascio la testa prima del previsto.ma accidenti ,sono umana?ho il diritto di difendermi e avere paura...? e' una paura sana. credo..e dopo tutto..io sai che ti dico me ne frego e vado avanti con la mia gravidanza con le mie piccole paure e amvolte con i miei scazzi mattuttini...oh...e' normale avere gli ormoni inpazziti, giusto?sono fatta cosi'...e lui dentro di me lo sa quindi noi due ci siamo capiti del resto me ne fregotroppo impazzitti gli ormoni?

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia. Che emozione tenerissima che nasce dalle tue parole. Non so nemmeno minimamente come ci si possa sentire ad avere un'altra vita che cresce dentro di sè e le paure (legittime, sì, più che legittime) che ne nascono, ma continuerò a seguire il tuo blog, se avrai ancora voglia di condividere questo percorso appena iniziato.Ti auguro tutto il bene del mondo, a te come al futuro papà e al vostro piccolo.

    RispondiElimina
  8. chi sa?.. non puoi sapere.. solo viverla :o)  serena settimana d'estate

    RispondiElimina
  9. Genitori non si nasce, si diventa. Tutti abbiamo queste paure e tutti riusciamo ad affrontarle in un modo o nell'altro.Se ci sono riuscita io, ci riuscirai anche tu, ne sono certa.Basta vivere attimo per attimo e non pensare ai se e ai ma.Un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. E' un discorso sano, giusto, di persona equilibrata e responsabile il tuo, per cui non potrai che essere una mamma perfetta.Tranquilla cara, il tuo bambino/a sarà felice e fortunato/a.Un abbraccio. Dolci sogni.

    RispondiElimina
  11. Genitori si diventa e tutti i genitori sono sempre i migliori del mondo per i figli. Bellissimo interrogativo che già pone le basi per un gran bel fare!

    RispondiElimina
  12. Non passavo da un pò e me ne scuso, ma leggo che, tutto sommato e nausee a parte, tutto procede per il meglio.Essere bravi genitori non credo che sia un'impresa impossibile per te e il tuo compagno.Da quel poco che conosco sei una persona dolce e carina e con dei valori giusti ben saldi e questo ti aiuterà sicuramente.Un saluto e un abbraccio.

    RispondiElimina
  13. Sono tutti discorsi che si fanno prima. Ormai è tardi.Importa seguire con impegno il proprio cammino ma il bulbo è già in voi, e contiene tutto quanto è necessario per crescere.Ciao, buona giornata.

    RispondiElimina
  14. il fatto che ve lo chiediate vi rende ottimi genitori: solo chi non si fa domande non lo è (secondo me :-P)

    RispondiElimina
  15. Lo sarete sicuramente... auguri di cuore

    RispondiElimina
  16. Mettere al mondo un figlio è facile, ma è difficilissimo essere dei bravi genitori: secondo me, la cosa principale consiste nel dare al bambino tutto l'amore del mondo, e anche di più.Un abbraccio, Anna.

    RispondiElimina
  17. Avere un bambino....un angioletto !...è la cosa più bella che vi potrebbe capitare....si deve essere certi di volerlo però....perche comporta molti sacrifici e non solo materiali.Penso che tutto dipende dello spirito con cui si  vivono  le situazione e il grado d'impegno di ogniuno per andare avanti ....Se volete un angioletto con voi ,non aspettare troppo!!!....molte volte il tempo è carrogna!........Vi faccio i miei migliori auguri!!!ciauuuuuuuuuuuuuuuOme

    RispondiElimina
  18. Cara quando si ama  e ariva un figlio si  vuole dare il meglio , ciò che  noi avremo voluto dai nostri genitori , anche  fare  meglio di loro, le paure sono comprensibili  , io quando  ho scoperto di essere incinta  il mio ex  marito entro in panico  non mi stava  mai vicino , così mi mi appoggiai all'esperienza di mia  madre e così mi sentivo rassicurata.Si impara  giorno dopo giorno , un pò impariamo  facendo esperienza  un pò sono i bambini stessi che  ci insegnano le  loro esigenze.. Non abbiate  paura è una  bella scoperta da fare  , e la cosa più importante  è che  la fare  insieme  e uniti..Kiss Angy

    RispondiElimina
  19. Buon pomeriggio carissimascusa dei miei mancati passaggi.Entro e leggo questo carinissimo post, allora mi viene da dire ma..non fasciarti la testa prima di essertela rotta, lo conosci questo detto???Ma certo che sarete bravissimi e attenti.Un saluto e auguriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!

    RispondiElimina
  20. Auguri anche da parte mia.Queste domande, come dici tu, sono normalissime, poi vedrai che tutto ti sembrerà normale. :-)Ciao.L.

    RispondiElimina
  21. grazie annina, sono felice di aver compreso il tuo pensiero che poi è anche il mioCi sono tutti i presupposti perchè tu sia una splendida madre, un bacione a te e allo splendido fagottino dolce che è dentro di te;)))Fantastico pensare che siete in due a scrivere, mi da la sensazione bella di un doppio sorriso

    RispondiElimina
  22. Al di la' che credo che gia' il fatto di porvi queste domande e questo augurio deponga a vostro favore, credo che ragionarci troppo prima non serva a molto: solo l'esperienza sul campo ci da la misura delle nostre capacita'

    RispondiElimina
  23. Una mia maternità è ancora lontanuccia, però mi capita di pensarci spesso e soprattutto mi capita di pormi le stesse domande tue. L'altro giorno ero dalla Sabri la mia nipotina che il 12 compie 6 mesi e la stavo cambiando... Non ti dico la faticaccia ero tutta rossa e facevo pianissimo perchè avevo paura di farle male. La sua mamma invece, che è mooooolto più giovane di me, se la rideva bellamente perchè lei in 5 minuti fa tutto... Ad ogni modo credo che quello di genitore sia al tempo stesso il mestiere più difficile e quello in assoluto più gratificante! E poi l'amore insegna tutto...amando il tuo cucciolino o la tua( speriamo ;-) tutto verrà da se ne sono certa!Un bacione mammina

    RispondiElimina
  24. Augurissimi a voi...:-) e tranquilla perche' si impara giorno dopo giorno..un abbraccione.

    RispondiElimina
  25. Lo sarete sicuramente xke tutto sarà accompagnato da tanto amore e poi giorno per giorno si impara sempreCrescerete insieme è sara' meraviglioso le domande cambieranno man mano che il cucciolo crescera' ma è normale l essere genitori è un mestiere difficiletanti tanti auguriLetizia  

    RispondiElimina
  26. Sarete di sicuro bravissimi...da quel poco che conosco di te attraverso il blog mi sembri una persona a posto capace di dare amore a pacchi Ti auguro tanta felicitàbaci

    RispondiElimina
  27. L'amore muove ogni cosa: se c'è quello tutto è fantastico!Ti auguro il meglio...sempre :)

    RispondiElimina
  28. Ve lo auguro di tutto cuore!!!!Quasi ti invidio.:-))

    RispondiElimina
  29. ciao annina  , spero  vada  meglio?!Kiss angy

    RispondiElimina
  30. Ciao Anna, già fare un buon genitore non  cosa da poco ma tutto viene da se......Non ti preoccupare non crearti paure che non esistono quando l'avrai in braccio, si è delicato, una creatura che ha bisogno

     in tutto da te e il tuo compagno.........Credo, anzi ne sono certa, è importantissimo e basilare, l'educazione che si dà ad un figlio, il rispetto.....ecc....l'amore, le attenzioni...Con l'amore Anna, tutto si supera.........

    Avevo il terrore di fare il bagno a Nadalina, avevo paura di farla cadere o di toccare quella parte molle del suo piccolo cranietto, c'era mia madre fortunatamente ad insegnarmi.........Qualcuno ti starà vicino, non si nasce mamme o papà, lo si diventa............

    Un abbraccio pieno di serenità ............ciao!!! Mi dilungo facilmente quando parli di bimbi, sono particolarmente sensibile, avendo una figlia che purtroppo ho visto una decina di volte nella mia vita, ora ha 24 anni..........Ti auguro tutta la serenità con attimi di felicità stupendi, sarai una brava mamma.........lo sò.........Riuscirai a dirgli di NO......per amore suo!!!

    RispondiElimina
  31. [ soffice come lo zucchero filato che sporca le labbra e le mani.]

    RispondiElimina
  32. E' un augurio che vi faccio anche io Anna, ma già il fatto che ve lo chiediate denota che sicuramente lo sarete. O almeno, ci proverete. Baci

    RispondiElimina
  33. si diventa genitori giorno dopo giorno,si sbaglia e si impara assieme,segui sempre il tuo istinto, segui sempre il cuore,un abbraccio grande e aguri

    RispondiElimina
  34. Un sorriso ai futuri magnifici genitori

    RispondiElimina
  35. Credo che queste domande se le pongano tutti i "futuri genitori", tranquilla!

    RispondiElimina
  36. vieni a vedre cghe razza di pensieri ho io.... :(((Un abbraccio

    RispondiElimina
  37. Sono domande normali , sono paure normali... il solo fatto di portele fa di te una  mamma .  Ce la farete . A volte è difficile , faticoso , complicato..ma basta un suo sorriso , un abbraccio , e tutto diventa magico.  Questa creatura ti dara' tanta forza , tanto amore , tanta vita. Un bacio. Mid

    RispondiElimina
  38. Condivido i migliori auguri..Si, penso che sia normale farsele, no?D'altronde..c'è sempre da imparare..sempre!!E penso che queste, nuove cose, saranno..bellissime, tenerissime..emozionanti

    RispondiElimina

attenzione : Ho tolto i captcha, fallo anche tu!!